Ritorno in grande stile per lo Slalom nazionale a Vobarno.

  • 0
canoa slalom vobarno

Ritorno in grande stile per lo Slalom nazionale a Vobarno.

Dopo 5 anni lo Slalom italiano riscopre l’impianto bresciano, 14 società e quasi 300 iscritti. Come ritorno non c’è male!

Dopo anni, troppi, di inattività il Canoa Club Brescia è tornato ad organizzare una manifestazione a livello nazionale e campionato regionale 2016 suddiviso in due giornate nel paese Valsabbino. Anni di manutenzione e miglioramento del campo di gara a cura e impegno del Canoa Club Brescia e del Comune di Vobarno possiamo vantare uno tra i migliori impianti d’Italia dove quattordici club provenienti da tutta Italia hanno riportato gli occhi della Federazione a Vobarno.

Sabato sono state protagoniste le categorie Junior (16-18 anni) e Senior (18-35) con 120 iscritti che si sono dati battaglia sulle bellissime acque del fiume chiese. Presenti nella categoria Junior anche molti atleti della cat. Ragazzi così come alcuni Master nella categoria Senior che comunque si sono ben comportati. Nella K1 Senior la vittoria è andata a Marco Vianello del Valstagna, reduce dal Mondiale ed Europeo U23, davanti al lombrado della Marina Militare Omar Raiba. Gli atleti del Brescia nelle retrovie con il titolo lombardo vinto dall’intramontabile Dario Romano.img_3965a Negli Junior vittoria per l’eporediese Davide Ghisetti che precede di pochissimo il nostro Marco Romano, che comunque si consola con una stagione da urlo e il titolo regionale. Nella C1 Junior si sono messi in mostra gli atleti da Valstagna Carlo Bullo e Mandia Mandi, quest’ultimo è stato il vincitore, che due settimane fa hanno regalato all’Italia uno storico oro europeo insieme a Gabriele Ciulla. Titolo regionale all’atleta di Vigevano Theo Bellotti. Nelle altre categorie è una lotto tra il Canoa Club Bologna e il Canoa club Ferrara. Nel derby emiliano il Bologna porta a casa la C2, C1 maschile e femminile e il K1 femminile con Monguzzi/Malossi, Luca Malossi, Nicole Fantini e Valeria Bolzan. Mentre il Ferrara vince nella C2 Junior con Finco/Carlini (vincitori della coppa europa quest’anno) e nella K1 e C1 femminile con  Marta Bertoncelli, titolo regionale per Luna Panato nel K1. Il Canoa Club riesce comunque a salire sul gradino più alto del podio nella gara a squadre e conseguente titolo regionale con Luca Rizzardi ,vincitore anche del titolo regionale nella C2 Senior con Stefano Rizzardi, Dario Romano e Giulio Treccani. Al termine delle premiazioni il Canoa Club Brescia ha intitolato, con una targa commemorativa, il campo di gara di targaVobarno a Gianni Zanardello per tutti Gianni Slalom, tragicamente scomparso, che al campo di Vobarno  ha dedicato tante energie allenando con entusiasmo e simpatia gli atleti emergenti tra cui i fratelli De Gennaro che proprio lui ha iniziato alla canoa.

Nella giornata di Domenica sono andate in scena le categorie dei giovanissimi, Allievi (8-12 anni) Cadetti (12-13/13-14) Ragazzi (14-16) e le categorie Master con un totale di 151 iscritti. Il Canoanium Club Subiaco, dopo aver portato alla ribalta Roberto Colazingari in questi ultimi 5 anni, si conferma una grande scuola della Canadese vincendo nelle varie categorie giovanili con Flavio Micozzi (C1 Ragazzi), Elena Micozzi (C1 Cadette A), Sara Cignitti (C1 Allieve A) e Simone Lustrissimi (C1 Allievi B). Per quanto riguarda le altre categorie nella C1 Cadette B vince Elena Borghi del Ferrara (Vincitrice della coppa Europa U16) e Martino Barzon del CC Verona nella C1 Cadetti. Lisa Signori (Valstagna) e Elena Borghi trionfano nella K1 Cadette A e B e gli atleti del CC Sacile Daniel Zanchetta e Jacopo Biz vincono nella K1 Cadetti A e B. Tra i giovanissimi da sottolineare la bellissima vittoria del bresciano Daniele Romano (che proprio Domenica ha festeggiato i 9 anni) con un risultato fantastico e un futuro tutto da scrivere. Futuro già scritto invece per Marco Romano che dopo lo storico e importantissimo trionfo in Coppa Europa U16 quest’anno non raccoglie però  la gioia di trionfare sulle acque di casa sua, battuto da un meraviglioso David Mandia (Valstagana). Marta Bertoncelli e Francesca Malaguti regalano la vittoria al CC Ferrara nella C1 e K1 femminile Ragazze mentre nella C2 festeggia l’equipaggio bolognese Lenzi/Borgiani. Nella Categoriaimg_0799a C1 Master A vittoria per Nicola Gesualdi del CUS Milano nella C1 Master B per Michele Vianello di Mestre (sempre presente a Vobarno gia dalle prime gare degli anni 90). Alessandro Barzon del CC Verona trionfa nella K1 Master A (35-45) che perde di pochissimo la lotta a distanza per il miglior tempo di gara con i Ragazzi, lui che da qualche tempo segue i giovanissimi del TEAM SPERANZE ITALIA. Tripudio del Canoa club Brescia nelle categorie Master B (45-55) femminile e maschile, con le vittorie dei coniugi Romano Simonetta Gentilini e Dario Romano, e Master C (55-65) con  Giulio Treccani.

Nell’arco delle due giornate il Canoa Club Brescia è stato onorato della presenza dell’assessore dello sport  e del vice sindaco di Vobarno che sono stati piacevolmente colpiti dalla bellezza e dal fascino che questo sport, vedendo in Vobarno una grande risorsa, visti anche i risultati sportivi ottenuti dagli atleti bresciani Giovanni De Gennaro e Stefanie Horn e qui si allenano essendo stati atleti del Canoa Club Brescia prima di rappresentare rispettivamente il Corpo Forestale dello Stato e la Marina Militare.  Presenti anche il Presidente federale Luciano Bonfiglio il vice presidente e Claudio Roviera dell’Ivrea Canoa Club che quest’anno con caparbietà è riuscito a riportare in Italia la Coppa del mondo!

Luca Rizzardi


Rispondi

Corsi e Tesseramento

Iscriviti al nostro blog per ricevere le notifiche dei nuovi articoli.